Rappresentanze degli specializzandi medici sono previste in diverse realtà.

  1. CNSU (Consiglio Nazionale Studenti Universitari) – Si tratta di un organo consultivo del MIUR composto da 28 studenti iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale, un dottorando e uno specializzando. I componenti sono nominati con decreto del MIUR, durano in carica tre anni e non sono rieleggibili. Le elezioni per la designazione dei componenti avvengono ogni tre anni. Il rappresentante degli specializzandi è portavoce anche delle scuole di specializzazioni mediche, come quelle per le professioni legali o veterinarie.
  2. Atenei e Facoltà – I diversi Atenei hanno sottoscritto regolamenti diversi riguardo alla rappresentanze degli specializzandi, per cui in alcuni casi sono previsti rappresentanti in Senato Accademico e in altri casi in Consiglio di Facoltà o in Consiglio di Dipartimento, in numero stabilito dall’ordinamento locale. In alcuni Atenei non sono invece previsti rappresentanti degli specializzandi negli organi di gestione dell’Università.
  3. Osservatorio Nazionale della Formazione Medica Specialistica (vedi sotto) – I rappresentanti dei medici in formazione specialistica sono 3 a livello nazionale, uno per area di riferimento (medica, chirurgica, servizi).
  4. Osservatori Regionali della Formazione Medica Specialistica (vedi sotto) – La composizione degli osservatori è variabile, ma è sempre presente almeno uno specializzando medico.